Autore: rosario

Pensione

Pensione

Trasferendo la tua residenza in Albania, grazie alla convenzione internazionale stipulata tra Italia e Albania (18 dicembre 1992), riceverai la tua pensione lorda, cioè, le trattenute relative all’IRPEF ti verranno accreditate insieme alla pensione. L’esenzione da qualsiasi imposta sulla pensione, non ha limiti temporali, ed…

Quanto tempo serve?

Quanto tempo serve?

I tempi per ottenere la residenza in Albania sono piuttosto brevi. Dopo aver trovato la vostra casa in Albania, con l’aiuto dei nostri professionisti, ed aver stipulato il relativo contratto di locazione -o acquisto – saranno sufficienti 20 giorni circa per ottenere il permesso di…

Casa

Casa

Il primo passo da fare per trasferirsi in Albania ed ottenere la residenza è la ricerca dell’immobile.

Solitamente, il nostro staff riesce a trovare la vostra casa in Albania in pochi giorni. I prezzi per le locazioni annuali sono molto convenienti, si possono trovare ottime soluzioni già con 200-250 euro mensili, con 300-350 euro non è difficile trovare appartamenti fronte mare.

Per alcuni esempi di case in affitto in Albania potete contattarci alla nostra mail: info@vadovia.it sarà nostra cura inviarvi delle proposte coerenti con le vostre richieste ed il vostro budget.

Per chi invece dell’affitto volesse optare per l’acquisto i prezzi al momento risultano estremamente convenienti se paragonati a molti altri paese. Si parte da 800 Euro al mq per immobili in buono stato di conservazione fino ai 2000 euro al mq per immobili con finiture di pregio in zone di prestigio.

Banche

Banche

La moneta ufficiale è il Lek (ALL) il tasso di cambio corrente è di 1 EUR = 123 Lek. Nonostante ciò l’euro è accettato da tutti gli esercizi commerciali, taxi inclusi, i bancomat sono molto diffusi ed il prelievo comporta il pagamento di una commissione…

Sanità

Sanità

I cittadini italiani che trasferiscono la loro RESIDENZA IN ALBANIA hanno l’obbligo di stipulare una assicurazione sanitaria, il costo è di 50 euro e la durata è annuale. In Italia si rimane sempre coperti per urgenze e ricoveri fino ad un massimo di 90 giorni…

Amici a quattro zampe

Amici a quattro zampe

Se si decide di trasferirsi con il proprio cane o gatto, serve partire dall’Italia con il Passaporto per Animali rilasciato dalla asl.

La profilassi per la rabbia è obbligatoria anche se le autorità albanesi difficilmente vi chiederanno di esibirla, potreste avere problemi, al vostro rientro in Italia. Si consiglia inoltre di farsi rilasciare un certificato di buona salute dal proprio veterinario di fiducia.

I servizi veterinari delle AA.SS.LL rilasceranno il passaporto solo dopo 21 giorni dall’effettuazione della vaccinazione antirabbica.

Come arrivare in Albania

Come arrivare in Albania

Il modo più veloce per arrivare in Albania è prendere i voli diretti per Tirana che partono da Ancona, Bari, Milano Malpensa , Bergamo, Bologna, Catania, Genova, Pescara, Pisa, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Torino, Venezia,Treviso e Verona, in altre parole la capitale albanese è collegata…

Convenzione di non doppia imposizione tra Italia e Albania

Convenzione di non doppia imposizione tra Italia e Albania

Pubblichiamo la versione integrale della convenzione di non doppia imposizione tra Italia e Albania. Convenzione di non doppia imposizione tra Italia e Albania Scarica

Orçamento do Estado 2020: tassa 10% sulle pensioni italiane? Facciamo chiarezza.

Orçamento do Estado 2020: tassa 10% sulle pensioni italiane? Facciamo chiarezza.

orçamento do estado 2020

Alla luce delle notizie che si stanno diffondendo in Italia ed all’estero nelle ultime ore, in merito ad una possibile tassazione sugli emolumenti pensionistici di diritto privato presente in una proposta di modifica all’Orçamento do Estado 2020, in qualità di consulente per Vadovia Consulting, ritengo opportuno e doveroso fare chiarezza.

Nei precedenti mesi, abbiamo diverse volte informato i nostri connazionali con degli articoli apparsi sul nostro sito e la pagina Facebook aziendale, circa la possibilità dell’inserimento di un’aliquota sulle pensioni fruite dai pensionati stranieri che decidono di trasferire la propria residenza in Portogallo.

L’intento era ed è quello di portare un po’ di luce laddove l’informazione da parte degli “addetti ai lavori” mancava, era carente o peggio, viziata da fini commerciali. Ed è in tale ottica e nel rispetto della finalità di questo articolo che analizzeremo nel dettaglio l’emendamento di modifica della legge finanziaria 2020 (Orçamento do Estado 2020) presentato ieri, 27 Gennaio 2020, all’Assemblea della Repubblica a firma dei deputati del Partito Socialista.

Per poter fare chiarezza è necessario basarsi sui fatti, non sulle speculazioni: invitiamo pertanto le testate giornalistiche italiane di punta come Tgcom24 e Repubblica a scoraggiare la disinformazione, rettificando quanto asserito negli articoli pubblicati in data 28 Gennaio 2020.

Invero, dall’analisi della suddetta proposta di modifica dell’Orçamento do Estado 2020, non si riscontra nessun “pagamento minimo di 7500 euro” per i pensionati stranieri che decidono di trasferirsi in Portogallo. Infatti, come correttamente evidenziato nell’articolo comparso su l’Expresso e firmato dalla giornalista Elisabete Miranda intitolato “Residentes não habituais: Governo exige 10% de IRS a pensões do estrangeiro”, benché inizialmente proposta una tassazione minima di 7.500 euro per ciascun pensionato, nella versione finale presentata all’Assemblea della Repubblica, non vi è traccia di tale mozione; in primo luogo per non pregiudicare i cittadini portoghesi emigrati all’estero che potrebbero usufruire del regime dei Residenti Non Abituali, rimpatriando in Portogallo. In secondo luogo, la tassazione di 7.500 euro risulterebbe particolarmente iniqua per il redditi da pensione più bassi.

Per la precisione, la proposta di modifica dell’Art. 72.°, comma 12 diventerebbe il seguente: “Os residentes não habituais em território português são ainda tributados à taxa de 10% relativamente aos rendimentos líquidos de pensões, incluindo os da categoria H e os previstos na alínea d) do n.º 1 e subalíneas 3) e 11) da alínea b) do n.º 3 do artigo 2.º, quando, pelos critérios previstos no n.º 1 do artigo 18.º, não sejam de considerar obtidos em território português, na parte em que os mesmos, quando tenham origem em contribuições, não tenham gerado uma dedução para efeitos do n.º 2 do artigo 25.º.”

A ben vedere, in caso di approvazione della suddetta proposta che invitiamo a leggere nella sua interezza, i pensionati che si trasferirebbero in Portogallo successivamente all’entrata in vigore di tale provvedimento, sarebbero chiamati al pagamento di un “Imposto sobre o Rendimento de Pessoas Singulares “ (IRS) – l’equivalente IRPEF – pari al 10% dei propri emolumenti pensionistici percepiti. Al contrario invece, l’eventuale e novellato art. 207° – Disposição transitória no âmbito do IRS – lascerebbe inalterata la posizione di coloro i quali hanno trasferito la residenza in Portogallo nel decennio 2009 – 2019. Nello specifico però, richiamando il principio del legittimo affidamento, rimarrebbero esenti dall’imposizione fiscale portoghese, tutti soggetti passivi che risultano già iscritti come Residenti Non Abituali o che ne hanno fatto richiesta e sono in attesa di verifica, nonché tutti coloro che alla data di entrata in vigore della legge sono considerati residenti fiscalmente in Portogallo e che richiedono l’iscrizione come Residente Non Abituale entro il 31 marzo 2020 o 31 marzo 2021 a seconda che il soggetto passivo si sia trasferito rispettivamente nel 2019 o nel 2020.

Concludiamo l’analisi specificando che, ad oggi, nessuno può dare la certezza della direzione che prenderà la politica fiscale portoghese nei confronti dei residenti stranieri. Pertanto tutti coloro che asseriscono con fervida sicurezza il verificarsi di un’ipotesi, piuttosto che un’altra, non solo promuovono la disinformazione, ma danneggiano gli stessi connazionali ai quali viene negato il diritto di poter prendere una decisione ponderata in merito ad un futuro possibile trasferimento. Pertanto, invitiamo tutti i nostri lettori ad attendere il 6 febbraio 2020, data di approvazione finale dell’Orçamento do Estado, per avere risposte certe.




A cura di Dott. Rummolino Simone




Ultim’ora: tassa sulle pensioni italiane in Portogallo sempre più vicina? Ecco le parole di Catarina Martins.

Ultim’ora: tassa sulle pensioni italiane in Portogallo sempre più vicina? Ecco le parole di Catarina Martins.

Catarina Martins vuole introdurre una tassa sulle pensioni italiane in Portogallo: questo è ormai da tempo il mantra della leader del Bloco Esquerdo, la quale pensa che lo statuto dei Residenti Non Abituali abbia non poco inflazionato il mercato immobiliare. La scorsa domenica, alla fiera…

Il Portogallo è la migliore meta turistica del mondo. E l’Italia?

Il Portogallo è la migliore meta turistica del mondo. E l’Italia?

Per il terzo anno consecutivo il Portogallo si aggiudica il premio di migliore meta turistica del mondo durante gli World Travel Awards, la cui finale si è svolta venerdì 28 novembre a Mascate, Omã. Gli World Travel Awards sono considerati gli Oscar del turismo ed…

ATTENZIONE ALLA PENSIONE: CAMPAGNA ESISTENZA IN VITA 2019

ATTENZIONE ALLA PENSIONE: CAMPAGNA ESISTENZA IN VITA 2019

Come ogni anno Citi Bank, l’ente che eroga le pensioni all’estero per conto di INPS ha attivato la campagna esistenza in vita 2019 che avrà scadenza il 13 febbraio 2020.

campagna esistenza in vita 2019
Fonte: Citi Bank
 

Cosa significa?
Nel caso del Portogallo, il connazionale che già riceve la propria pensione su un conto corrente estero potrebbe essere interessato dalla campagna esistenza in vita 2019. Utilizziamo il condizionale, in quanto la campagna è dichiaratamente a campione, pertanto alcuni potrebbero esserne esclusi.
Onde evitare di vedersi bloccata la pensione dalla mensilità di marzo 2020 per non aver adempiuto alla compilazione del modello che viene inviato tramite posta all’indirizzo portoghese, consigliamo di controllare con attenzione la corrispondenza nelle prossime settimane.

Qualora si dovesse temere la mancata ricezione di tale modulo, bisogna contattare personalmente Citi Bank al numero italiano 0039 02 6943 0693, così da poterne richiedere copia.

In cosa consiste la campagna esistenza in vita 2019?
Si tratta di compilare il modulo ricevuto via posta in tutte le sue parti (principalmente bisognerà inserire i propri recapiti) e fare autenticare la propria firma che si dovrà apporre di fronte ad un funzionario pubblico. Nel caso del Portogallo, il modo più semplice per farlo è recarsi presso la Junta de Freguesia del proprio Comune di residenza.

Dove va spedito il modulo?
Tale modulo, una volta compilato, dovrà essere rispedito insieme ad una copia del proprio documento d’identità a Citi Bank, utilizzando la busta inviata congiuntamente al modulo, all’indirizzo:

PO Box 4873
Worthing BN99 3BG
United Kingdom

Essendo l’indirizzo del destinatario una casella postale, la corrispondenza andrà spedita tramite posta ordinaria con francobollo.

Per maggiori informazioni, puoi consultare la pagina delle Faq di Citi Bank.

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO: novità e chiusura estiva

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO: novità e chiusura estiva

Agosto è alle porte e anche noi ci prendiamo qualche settimana di riposo per ricaricare le energie e cominciare la nuova stagione più in forma che mai. Non sarà una nuova stagione come le altre, sarà incredibilmente migliore, e questo solo grazie ad importanti cambiamenti…

Vittima dei tagli alle pensioni d’oro? Ecco cosa puoi fare

Vittima dei tagli alle pensioni d’oro? Ecco cosa puoi fare

Brutte notizie per alcuni pensionati: Inps conferma i tagli alle pensioni d’oro a partire da giugno 2019 (legge 30 dicembre 2018, n. 145, art. 1, commi da 261 a 268). Era già nell’aria da tempo, dal momento in cui le elezioni politiche italiane del 2018…

Featured Video Play Icon

Fabrizio Del Noce difende i pensionati italiani in Portogallo nel servizio di Rete 4

In arrivo una tassa sulle pensioni italiane in Portogallo: bufala o realtà?

In arrivo una tassa sulle pensioni italiane in Portogallo: bufala o realtà?

Da un po’ di tempo a questa parte, riceviamo costantemente dai nostri assistiti e non, moltissime domande in merito all’introduzione di una possibile tassa sulle pensioni italiane in Portogallo a partire dal prossimo anno, ponendo di fatto fine a quest’oasi di prosperità in cui, in…

Come pagare il pedaggio in Portogallo con targa italiana

Come pagare il pedaggio in Portogallo con targa italiana

Con questo articolo cercheremo di far luce su un aspetto che riguarda i pensionati che decidono di trasferirsi in Portogallo, con un occhio di riguardo per coloro i quali si trasferiscono in Algarve, al fine di ottenere la pensione lorda senza le trattenute IRPEF. In…

Pensionati in Portogallo: la testimonianza di Maurizio.

Pensionati in Portogallo: la testimonianza di Maurizio.

Vadovia: “Ciao Maurizio, grazie per aver accettato di dare la tua testimonianza. Sarà sicuramente molto utile, come lo è stato per molti pensionati in Portogallo e a chi è intenzionato a trasferirsi qui, ma ancora non ha fatto il fortunato passo. Parlarci un po’ di te.”

Trasferirsi in Portogallo

M: “Mi chiamo Maurizio e provengo dalla Liguria, precisamente dalla bellissima città di La Spezia che si trova sul mare e circondata da famose località quali Viareggio, Forte dei Marmi, Lerici, Cinque Terre ecc.
In età lavorativa ero Direttore di Banca presso un Istituto di livello internazionale.
Dall’anno 2016, dopo circa 40 anni di onorato lavoro presso varie Filiali della Banca in Liguria, sono andato in pensione ed ho iniziato a guardarmi intorno per cercare nuovi progetti e motivazioni di vita.
Guardando vari servizi in trasmissioni televisive italiane, navigando in Internet e parlando con altri pensionati che avevano effettuato il trasferimento con Vadovia, ho scoperto un mondo tutto nuovo fatto di italiani e soprattutto di pensionati italiani in Portogallo, dove trascorrono la maggior parte dell’anno soprattutto in Algarve, che grazie alla posizione favorevole, gode di un miglior clima rispetto all’Italia ed al Portogallo stesso, e non da meno permette di ottenere un esenzione fiscale totale per 10 anni.”

Vadovia:“Maurizio, cosa ti ha spinto a fare il “fortunato” passo, come lo chiamiamo noi?”

M: “La mia curiosità è andata via via crescendo perché ormai in Italia la crisi economica ha reso la vita difficile e una fascia sempre più alta di noi italiani ne sta soffrendo. Si aggiunga che in Italia ci sono enormi problemi di sicurezza, problemi di immigrazione, e di tassazioni esagerate. Tutto questo contrapposto alle varie testimonianze positive di tanti connazionali che si sono già trasferiti in Algarve, mi ha fatto maturare l’idea di prendere seriamente in considerazione questa eventualità.”

Vadovia: “Dicci quando ti sei trasferito effettivamente e parlaci un po’ dei benefici che hai potuto “toccare con mano” da quando sei in Algarve.”

M: “A novembre 2018, dopo varie analisi e studi da parte mia circa il clima, valutazione del costo della vita, sanità, mercato immobiliare ed altri aspetti essenziali, mi sono trasferito nel sud dell’Algarve. Ho scelto il Portogallo perché fra tutti i Paesi Europei è quello che unisce più di altri un insieme di fattori positivi.
Anche dal punto di vista fiscale (aspetto molto importante) il Portogallo è l’unico paese europeo (ad esclusione della Romania) che offre ai pensionati italiani una defiscalizzazione completa al 100% per 10 anni. Il clima in Algarve è veramente eccezionale (al Nord le temperature sono più basse soprattutto d’inverno). Mediamente le temperature in Algarve sono 8/10 gradi in più rispetto alla Liguria che non è la Regione più fredda d’Italia.
La sanità in Portogallo si equivale a quella italiana ed il costo della vita, seppure in aumento in questi anni, si mantiene inferiore a quello italiano con maggiori vantaggi fino al 30/40% se si decide di andare a vivere in qualche paese dell’entroterra meno turistico rispetto alle località costiere.”

M: “A realizzare i miei progetti ci ha pensato lo Staff dell’Agenzia Vadovia che opera con Uffici a Olhao (vicinissimo all’aeroporto di Faro) e Portimao. Un gruppo di persone (italiani e portoghesi) veramente capaci e professionali che fanno capo al titolare Rosario Fazio. Rivolgendosi all’Agenzia Vadovia si possono scegliere vari pacchetti che prevedono una assistenza a 360 gradi con prezzi variabili in base ai servizi sottoscritti.

Vadovia: “Maurizio, dillo a tutti che quest’ultima digressione che hai fatto è tutta farina del tuo sacco!” – ridiamo.

M: “Giuro che non sono stato pagato per dirlo – ride – anzi, grazie ancora dell’assistenza che mi avete dato, oltre ad aver trovato dei professionisti, ho conosciuto delle persone meravigliose.”

Vadovia: “Grazie a te, Maurizio e buona fortuna per tutto!

Se desideri entrare in contatto con Maurizio o altri pensionati in Portogallo per porre loro domande più approfondite oppure conoscere nel dettaglio i nostri pacchetti con i relativi costi, contatta il numero 00393274530654, scrivi un email info@vadovia.it oppure compila il modulo che trovi in questa pagina.

Campagna esistenza in vita 2018: ecco perché non ti arriva più la pensione

Campagna esistenza in vita 2018: ecco perché non ti arriva più la pensione

Per assicurare la regolarità dei pagamenti, Citibank verifica anche quest’anno l’esistenza in vita 2018, l’indirizzo e la residenza del pensionato. I diversi sistemi di accertamento sono basati sulla richiesta di attestazioni del pensionato avallate da “testimoni accettabili” (autorità legittimate ad accertare l’identità del dichiarante) e…

Nuovo appartamento in affitto Vilamoura

Nuovo appartamento in affitto Vilamoura

È da poco entrato nelle nostre disponibilità un nuovo appartamento in affitto a Vilamoura! Questo delizioso appartamento in affitto è situato vicino alla marina di Vilamoura e alla spiaggia Falesia. Possiede due camere da letto e due bagni ed è dotato di tutti i comfort…

Villa in affitto a Quelfes: offerta speciale!

Villa in affitto a Quelfes: offerta speciale!

Stai programmando un viaggio esplorativo in Algarve o vuoi semplicemente passare una o due settimane in pieno relax? Oppure sei tra coloro che possono godersi finalmente le meritate ferie solo ad ottobre?

Qualunque sia il tuo obbiettivo, l’Algarve è la risposta!

Ottobre è il periodo ideale per passare qualche giorno all’insegna del relax nella costa sud del Portogallo, infatti i prezzi scendono, ma il bel tempo estivo non accenna ad andarsene.

Siamo riusciti a strappare un’offerta strepitosa al proprietario di questa meravigliosa villa in affitto a Quelfes come casa vacanza, nella periferia di Olhao, in una zona residenziale di lusso dove regna la tranquillità ed il silenzio, senza però dover rinunciare ad una passeggiata sul lungomare di Olhao e provare la cucina tipica locale in uno dei deliziosi ristorantini che si affacciano sulla laguna ad appena qualche km dalla villa.

Questa meravigliosa villa possiede 4 bagni, 3 stanze da letto, un garage, è inoltre dotata di ingresso autonomo, pannelli solari, piscina, vasca idromassaggio esterna, barbeque, orto e camino, impianto termo riscaldato ed un grande giardino.

Se desideri avere maggiori informazioni, contattaci in privato oppure scrivendo una mail a info@vadovia.it.

Codice Ami n°12696
 

Fine dei benefici fiscali sulla pensione in Portogallo nel 2019?

Fine dei benefici fiscali sulla pensione in Portogallo nel 2019?

Già l’anno scorso in questo periodo, si era molto discusso sul fatto che il governo portoghese stesse prendendo in considerazione l’idea di introdurre un’imposta sul reddito delle persone fisiche (Imposto sobre o Rendimento das Pessoas Singulares, IRS) con un’aliquota compresa tra 5% e il 10%…

Nuovo volo diretto per l’Algarve

Nuovo volo diretto per l’Algarve

Buone notizie per i nostri pensionati: da luglio infatti c’è un nuovo volo diretto per l’Algarve

 
volo diretto algarve

La compagnia low cost EasyJet ha infatti introdotto un nuovo collegamento diretto con il Portogallo: Napoli – Faro.

I nuovi voli partiranno da Napoli e da Faro, il martedì, il giovedì ed il sabato a costi abbastanza contenuti se la prenotazione viene effettuata con il giusto anticipo.
Questa nuova tratta permette anche agli italiani che risiedono nel Centro o nel Sud Italia di poter viaggiare più agevolmente in Portogallo.

Fino ad ora infatti, gli unici voli che permettevano un collegamento diretto con Faro, partivano da Milano Malpensa sempre con la compagnia aerea EasyJet e da Verona con Volotea.

Purtroppo i collegamenti diretti termineranno con l’autunno, anche se saranno contenti i siciliani che finalmente avranno l’opportunità di raggiungere l’Algarve con relativa facilità, in quanto da fine ottobre sarà introdotto il volo Catania – Siviglia operato dalla compagnia low cost Ryanair.

Fiera del libro di Olhão, dal 14 al 21 luglio con musica, teatro e libri

Fiera del libro di Olhão, dal 14 al 21 luglio con musica, teatro e libri

L’arrivo dell’estate in Algarve ha portato con sè il caldo ovviamente, che da mesi ormai i pensionati italiani e gli stessi portoghesi attendevano trepidanti. Sole, mare, escursioni sono dunque gli ingredienti fondamentali di questa nuova estate che comincia. Ma Olhão, vuole stupire, e rivisita questa…

Rimborso IRPEF 2018: trasferisciti in Portogallo entro fine giugno!

Rimborso IRPEF 2018: trasferisciti in Portogallo entro fine giugno!

Affrettati, hai a disposizione ancora poche settimane per trasferire la tua residenza in Portogallo, ottenendo così il rimborso IRPEF sulle pensioni 2018! Cosa significa? Il 30 giugno infatti è la data limite entro la quale, se decidi di trasferire la residenza in Portogallo, puoi recuperare…

Elezioni politiche marzo 2018: come votano i cittadini italiani residenti all’estero?

Elezioni politiche marzo 2018: come votano i cittadini italiani residenti all’estero?

E’ ormai noto ai più che il giorno 04 Marzo 2018 si terranno le elezioni politiche italiane. La notizia ufficiale arriva con comunicato stampa del consiglio dei Ministri n° 65 che, su decisione del presidente della Repubblica Sergio Mattarella di sciogliere le camere anticipatamente, annuncia che il 4 Marzo i cittadini dovranno recarsi alle urne per stabilire le sorti politiche del paese.

Elezioni politiche marzo 2018

Dunque, come appena anticipato, gli italiani saranno chiamati al voto per eleggere la Camera dei deputati e Senato della Repubblica. Lungi, dal voler parlare di politica, l’unica cosa che ci tocca constatare è che in un clima di instabilità politica e sfiducia verso le istituzioni – al momento – trasferirsi in Portogallo conviene.

Tuttavia, la ragione di fondo che ci spinge a scrivere quanto leggete è l’interesse nei confronti delle migliaia di connazionali che abbiamo assistito durante il trasferimento di residenza prima in Tunisia e Bulgaria e – negli ultimi anni – anche in Portogallo.

Se sei qui per caso e non conosci la storia di Vadovia – azienda leader nel trasferimento di pensionati all’estero, ti consigliamo di cliccare qui.

Dunque, è il primo anno che ti sei trasferito e vuoi sapere come esercitare il tuo diritto di voto?
Ottimo. Prosegui questa lettura.

Secondo quanto riportato dal sito della Farnesina, i cittadini italiani residenti all’estero, sono “chiamati ad eleggere i propri rappresentanti alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica, votando per i candidati che si presentano nella Circoscrizione estero”.
Il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale ricorda che il voto è personale, libero e segreto e che gli elettori hanno l’obbligo di assicurare la custodia del materiale elettorale ricevuto fino al successivo invio al Consolato, nonché il divieto di cessione a terzi, pena l’applicazione delle sanzioni penali previste dalla legge (art. 18 della L. 459/2001).

Si ricorda che il VOTO è un DIRITTO tutelato dalla Costituzione Italiana e che, in base alla Legge 27 dicembre 2001, n.459, i cittadini italiani residenti all’estero, iscritti nelle liste elettorali della circoscrizione estero, possono VOTARE PER POSTA. A tal fine, si raccomanda quindi di controllare e regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso il proprio consolato.

Sempre secondo le informazioni reperibili presso la cancelleria del consolato, gli elettori all’estero riceveranno le schede elettorali entro metà febbraio e dovranno restituirle all’ufficio consolare entro il 1° Marzo ore 16.00 locali.

Chi può votare?

  • Gli elettori iscritti all’Aire – l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero. Le migliaia di persone che hanno ottenuto la pensione defiscalizzata in Portogallo, Tunisia e Bulgaria grazie al servizio di consulenza fiscale offerto da Vadovia, rientrano in questa categoria. Voi, riceverete il plico all’indirizzo segnalato al Consolato.

  • Gli italiani temporaneamente all’estero. Può votare chi si trova temporaneamente all’estero PER ALMENO TRE MESI, per motivi di lavoro, studio o cure mediche. Lo stesso vale per i familiari conviventi all’estero. In questo caso deve essere presentata apposita richiesta al proprio Comune entro il 31 GENNAIO 2018 per ricevere il plico al proprio indirizzo.

Come si vota?

Gli elettori riceveranno al loro indirizzo il plico contenente il materiale elettorale e le istruzioni sulle modalità di voto.

ATTENZIONE:
gli elettori che entro il 18 FEBBRAIO non abbiano ancora ricevuto il plico potranno contattare il proprio ufficio consolare per ottenere il duplicato.

Cosa contiene il plico?

Cosa contiene il plico elettorale

Per ulteriori informazioni potete contattare la nostra agenzia tramite form contatti, oppure scrivere ad info@vadovia.it

.

Per mettervi in contatto con il competente l’ufficio Consolare:

Ambasciata d’Italia – Lisbona
Indirizzo: Largo Conde Pombeiro, 6 1150-100 Lisbona
Tel: 00351213515320
Fax: 00351213154926
Sito: amblisbona.esteri.it

Ambasciata d’Italia – Tunisi
Indirizzo: 1, Rue de Florence (ex Rue de l’Alhambra) – Mutuelleville, 1002 Tunisi
Tel: 0021671892231 / 0021671892811
Fax: 0021671892150
Sito: ambtunisi.esteri.it

Ambasciata d’Italia – Sofia
Indirizzo: Via Shipka, 2
Tel: 0035929217300
Fax: 0035929803717
Sito: ambsofia.esteri.it

 

Fonte: farnesina.it

Pensione lorda in Portogallo? Il momento giusto è ora!

Pensione lorda in Portogallo? Il momento giusto è ora!

Vuoi ricevere la pensione lorda in Portogallo? Il momento giusto per poterla richiedere è adesso! Superati i dubbi che avevano assalito migliaia di pensionati in fuga dall’Italia riguardo una possibile tassazione della pensione in terra lusitana, consigliamo di programmare subito l’arrivo in Portogallo per poter…

3 buoni motivi per vivere a Portimão

L’Algarve è un territorio molto dinamico, soprattutto a livello immobiliare, quello che vale oggi non vale più domani. Dimenticatevi quindi della Ria Formosa, una serie di lagune e vie d’acqua salata che si estendono da Faro a est verso Tavira e riscoprite la meravigliosa costa…

3 buoni motivi per vivere a Portimão

3 buoni motivi per vivere a Portimão

L’Algarve è un territorio molto dinamico, soprattutto a livello immobiliare, quello che vale oggi non vale più domani. Dimenticatevi quindi della Ria Formosa, una serie di lagune e vie d’acqua salata che si estendono da Faro a est verso Tavira e riscoprite la meravigliosa costa occidentale con la sua città di punta, nuova meta turistica e residenziale dell’Algarve: Portimão e ora vi spieghiamo con 3 buone ragioni perchè dovreste scegliere di vivere qui.

1. Grande disponibilità di immobili e alta qualità costruttiva

Chi è intenzionato a trasferirsi in Portogallo, più precisamente in Algarve, al fine di percepire la pensione defiscalizzata, sa che il primo problema a cui deve far fronte è quello della ricerca di un immobile in affitto per poter stabilire la propria residenza qui. Niente di più complesso. Questo a causa della saturazione del mercato, soprattutto in alcune zone limitrofe a Faro che si estendono fino al confine con la Spagna. L’affitto dei pochi immobili rimasti disponibili è sicuramente aumentato.
Come ovviare a questo problema? Semplice! Ricercare una casa o un appartamento nelle aree dell’Algarve occidentale ancora poco conosciute, ma di grande bellezza, prima fra tutti Portimão con la sua Praia da Rocha. Qui gli edifici sono di nuova costruzione, ben ammobiliati e con viste mozzafiato. Per non parlare che nella maggioranza dei casi, questi immobili fanno parte di complessi residenziali che dispongono di grandi parchi e piscine, nonostante la prossimità con il mare.

Oceano Atlantico

2. Più belle spiagge d’Europa

Abbiamo poco da dirvi in merito alle spiagge di Portimão, lasciamo parlare le foto che vi lasciamo qui sotto. Aggiungiamo soltanto che alcune tra queste sono state acclamate come le spiagge più belle d’Europa. Per chi ama il mare (in questo caso l’oceano), le grandi spiagge e il sole, Portimão è la meta ideale per tutte quelle attività legate alla balneazione, che tra l’altro non è praticabile nella Ria Formosa, l’area lagunare di cui parlavamo sopra (da Faro, lungo la maggior parte della costa orientale, con qualche eccezione).

Praia da Rocha

Praia Da Rocha

Praia de Alvor

Praia De Alvor

Praia do Vau

Praia Do Vau

3. Viva, dinamica, organizzata

A differenza di molte cittadine dell’Algarve, Portimão racchiude in sè molteplici sfaccettature che la rendono perfetta nel soddisfare diversi tipi di esigenze. Innanzitutto è una città viva tutto l’anno, per cui se deciderete di stabilire la vostra residenza in Portogallo e trascorrere qui il suo breve e mite inverno, vi accorgerete subito di non essere soli. La città vive, soprattutto durante il periodo natalizio che i portoghesi sentono molto ed è per questa ragione che troverete le graziose vie della città addobbate a festa. D’estate, invece, si riempie di energia, ospitando turisti provenienti da tutto il mondo: dai giovani che cercano la movida notturna alle famiglie e coppie che vogliono passare giorni di relax prendendo il sole in una delle bellissime spiagge nelle vicinanze o sorseggiando una bevanda rinfrescante in uno dei numerosi bar del lungomare. Ultima ragione per scegliere di vivere a Portimão, ma non per importanza è sicuramente l’estrema organizzazione a livello dei trasporti, che permette così spostamenti agevoli anche per chi non dispone di un’autovettura propria.

Centro di Portimão

Per maggiori informazioni su come trasferirsi a Portimão per ottenere la pensione lorda, contattateci compilando il modulo sulla destra oppure chiamateci al numero +39 3274530654.

10 curiosità sul Portogallo

10 curiosità sul Portogallo

Il Portogallo è uno Stato affascinante con un patrimonio storico che si può respirare profondamente in tutto il Paese: dalla sua capitale ai piccoli villaggi fatti di tradizione. Ecco allora che visitandolo da nord a sud, si possono scoprire interessanti curiosità sul Portogallo che forse…

10 motivi per trasferirsi in Algarve

10 motivi per trasferirsi in Algarve

300 giorni di sole Con inverni miti, estati calde mitigate dai venti dell’Atlantico e le mezze stagioni soleggiate e tiepide, il sud del Portogallo è la meta perfetta per chi vuole trasferirsi in Algarve. 88 spiagge con Bandiera Blu La costa meridionale è rinomata per…

Isola Bella: il migliore ristorante italiano in Algarve

Isola Bella: il migliore ristorante italiano in Algarve

L’Italia, si sa, è sempre l’Italia e sebbene siano moltissimi gli aspetti negativi che hanno portato i pensionati italiani a trasferirsi in Algarve, ciò che i nostri connazionali rimpiangono di più è sicuramente la cucina italiana. La gastronomia portoghese si concentra perlopiù su specialità ittiche di cui il Portogallo è un grande consumatore proprio grazie al fatto che più della metà dei suoi confini sono bagnati dal mare.

L’esigenza per i nostri pensionati è proprio quella di ritrovare un po’ di Italia anche in un paese straniero attraverso un’esperienza culinaria appagante, potendo ritrovare quei sapori genuini che solo la nostra terra ci sa regalare. Se non si sa dove andare, è molto difficile trovare il ristorante giusto che sappia soddisfare il nostro desiderio.

Per consigliarvi adeguatamente, abbiamo chiesto ai pensionati che si sono rivolti a noi per le pratiche di defiscalizzazione della pensione, qual è il migliore ristorante italiano in Algarve da consigliare a qualsiasi altro pensionato che si fosse appena trasferito.
La risposta è stata praticamente univoca:

Isola Bella – Pizzeria e cucina siciliana

Isola Bella

Come richiama il nome stesso, si tratta di un ristorante con sede a Quarteira, gestito da Giuseppe e Tonino, e affiancati ogni sera (tranne il mercoledì che è il giorno di riposo settimanale) da Antonio, tre ragazzi siciliani che come tanti connazionali hanno deciso di trasferirsi in Portogallo per cercare di migliorare la qualità della propria vita ed esportare un po’ di italianità anche in terra lusitana. O forse dovremmo dire sicilianità, in quanto il ristorante pizzeria, oltre a proporre pizze di alta qualità realizzate con prodotti 100% italiani (anche con impasto senza glutine), offre un menù di cucina siciliana da far invidia agli stessi siculi in madrepatria. Caponata, parmigiana, salumi, formaggi tipici, ma non solo anche primi e secondi piatti della nostra tradizione e soprattutto dessert tra cui gli amatissimi cannoli.

Sostenete questi tre talentuosi ragazzi siciliani, mettendo un bel mi piace sulla loro pagina Facebook, cliccando qui, ma soprattutto andate a provare questo piccolo, ma speciale scorcio d’Italia, vi assicuriamo che il vostro palato non ne rimarrà affatto deluso e portate loro i saluti di Vadovia.

migliore ristorante italiano in algarve
 
 
 
 
 
 

Isola Bella – Pizzeria e cucina siciliana
Rua 25 de Abril n.45
Quarteira 8125-001,
Portogallo
+351 289 056 956

Portimão è il nuovo paradiso fiscale degli italiani

Portimão è il nuovo paradiso fiscale degli italiani

Da qualche anno ormai il Portogallo risulta essere sul podio nella classifica dei Paesi europei più convenienti dove spostare la propria residenza per percepire la pensione lorda. Oltre a non pagare le imposte in Italia sulla propria pensione, la legge portoghese esonera i pensionati stranieri…

Cosa vedere a Lisbona

Cosa vedere a Lisbona

Moderna, elegante ed accogliente Lisbona, capitale del Portogallo, saprà stupirvi per la bellezza e la storia dei suoi innumerevoli edifici e monumenti. Dall’alto delle sette colline su cui è stata edificata si specchia sul fiume Tago, che pochi chilometri prima di sfociare nell’oceano Atlantico, attraversando…

Scarta il pacchetto All-Inclusive: abbiamo una sorpresa per te!

Scarta il pacchetto All-Inclusive: abbiamo una sorpresa per te!

Natale è alle porte e noi di Vadovia abbiamo deciso di farti un regalo che vale doppio!
Doppio perchè? Scopriamolo insieme.

Stiamo rinnovando il nostro pacchetto All-Inclusive, inserendo maggiori servizi per rendere il tuo trasferimento in Portogallo ancora più semplice, affinchè tu non debba pensare a nulla se non a goderti questa nuova fantastica esperienza di vita. Per fare questo, si è reso necessario adeguare le nostre tariffe che subiranno dei cambiamenti a partire da gennaio 2018, dovuti appunto all’ampliamento del pacchetto.

Abbiamo deciso di modificare solo il pacchetto All-Inclusive, che include dei servizi “extra”, in modo tale da renderlo il più completo ed efficiente possibile per chi sceglie di affidare in toto il suo trasferimento in Portogallo a Vadovia. Le tariffe del pacchetto Light rimarranno invariate.

assistenza legale gratuita

Ma se la tua voglia di trasferirti in Portogallo è tanta, potrai decidere di inziare le pratiche di trasferimento anche a dicembre, più precisamente nella settimana che va dal 27 novembre al 03 dicembre, prenotando il nostro attuale pacchetto All-Inclusive, che oltre ad essere in offerta in questi ultimi giorni del 2017, si arricchisce, solo per gli arrivi effettuati dal 27/11 al 03/12, di un servizio che abbiamo deciso di regalarti: l’assistenza legale gratuita.

Questo servizio nasce dall’idea di fornire totale assistenza per mezzo di legali esperti in diritto tributario ed amministrativo, inseriti all’interno dello staff Vadovia, per i clienti che intendono tutelarsi contro atteggiamenti ostativi e/o ritardi causati dalla pubblica amministrazione italiana.

Oltre all’assistenza legale, il pacchetto All-Inclusive comprende:

  • Assistenza all’arrivo con personale lingua italiana (aeroporto Siviglia, Faro) e sistemazione in hotel (camera e colazione).
  • Transfer per Faro (Olhào), breve visita della città e sistemazione in hotel (B&B).
  • Presentazione dei luoghi, visita dei mercati, posta, ospedali, farmacie, centri commerciali etc.
  • Assistenza per ottenere il N.I.F (Numero di Identificazione Fiscale);
  • Assistenza per ricerca e locazione appartamento tramite la nostra agenzia immobiliare “Vadovia – Mediação Imobiliária, Unipessoal, Lda“;
  • Assistenza per legalizzazione contratto di locazione;
  • Assistenza per ottenere la Residenza Fiscale in Portogallo;
  • Rilascio certificato attestante la cittadinanza Europea;
  • Assistenza per l’apertura conto corrente bancario;
  • Assistenza per iscrizione A.I.R.E presso uffici consolari;
  • Defiscalizzazione ed assistenza per trasferimento pensione lorda su conto corrente estero;
  • Assistenza per richiesta e rilascio RNH.

INIZIA LE PRATICHE DI TRASFERIMENTO PRENOTANDO IL PACCHETTO ALL-INCLUSIVE IN OFFERTA VALIDA SOLO PER GLI ARRIVI DAL 27 NOVEMBRE AL 03 DICEMBRE CON ASSISTENZA LEGALE INCLUSA GRATUITA!

Prenota il tuo arrivo utilizzando il modulo contatti che trovi qui sotto.

Vadovia in televisione: il servizio su Matrix

Vadovia in televisione: il servizio su Matrix

Ritorna Vadovia in televisione! Questa sera su Matrix alle ore 23:30 su Canale 5 si parlerà di un fenomeno sempre più in crescita soprattutto in Italia, quello della “fuga dei pensionati” all’estero a causa della tassazione troppo alta delle pensioni italiane. Il paradiso fiscale più…

Featured Video Play Icon

Intervento di Rosario Fazio su Tagadà – La7

Immatricolazione auto in Portogallo

Immatricolazione auto in Portogallo

Trasferirsi in Portogallo con il proprio veicolo è possibile, le strade sono molto ben tenute, stessa cosa per quanto riguarda la rete autostradale, moderna ed efficiente collega tutto il Paese da Nord a Sud. Se intendete stabilire la vostra residenza in Portogallo, entro un anno…

Regole per gli animali in Portogallo

Regole per gli animali in Portogallo

Animali da compagnia Per far sì che possano accedere gli animali in Portogallo, come cani e gatti provenienti dagli Stati membri dell’Unione Europea, i nostri amici a quattro zampe devono essere muniti di passaporto emesso da un veterinario abilitato dalle autorità competenti che:   contenga…

Sistema bancario in Portogallo

Sistema bancario in Portogallo

Il sistema bancario in Portogallo è al livello dei Paesi europei più moderni.
Per aprire un conto corrente basta un versamento minimo di 100 euro. Viene rilasciato immediatamente l’accesso on-line, il bancomat, il libretto degli assegni ed a richiesta anche una o più carte di credito.

Non vi è alcuna limitazione al trasferimento di denaro tramite bonifico bancario da e per l’Italia, il costo è zero se l’operazione viene eseguita on-line, circa tre euro allo sportello, indipendentemente dall’importo.
Qualora si decidesse di acquistare una casa i tempi di erogazione del mutuo non superano i 15 giorni.

Le banche sono aperte al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 15. Esiste una rete nazionale di bancomat, identificata dalla sigla MB (Multibanco) che consente di operare dal proprio conto corrente, 24 h su 24.

Le principali banche operanti nel paese sono:

  • la privata BPI (banco portuguese de investimento);
  • il Banco Popular;
  • Santander Totta;
  • Caixa Geral de Depósitos;
  • Millenium BCP.
Assistenza sanitaria in Portogallo

Assistenza sanitaria in Portogallo

I cittadini italiani che trasferiscono la loro residenza, hanno diritto all’assistenza sanitaria in Portogallo a titolo gratuito e al pari dei cittadini portoghesi, verrà loro assegnato il medico di base, che provvederà alle prescrizioni di farmaci, visite specialistiche, analisi ecc. In Italia, si rimane sempre…

Pacchetto Light

Pacchetto Light

Intendi trasferirti in Portogallo per usufruire dei benefici fiscali che questo generoso Paese offre? Lo staff Vadovia è a tua completa disposizione in tutto il processo che ti porterà ad ottenere la pensione lorda. Abbiamo creato a questo proposito un’offerta che speriamo possa soddisfare le…

Pacchetto All-Inclusive

Pacchetto All-Inclusive

Intendi trasferirti in Portogallo per usufruire dei benefici fiscali che questo generoso Paese offre?
Lo staff Vadovia è a tua completa disposizione in tutto il processo che ti porterà ad ottenere la pensione lorda.

Abbiamo creato a questo proposito un’offerta che speriamo possa soddisfare le tue esigenze.
Di seguito potrai trovare i servizi inclusi nel PACCHETTO ALL INCLUSIVE.
Il pacchetto All Inclusive è pensato per chi, dopo un lungo viaggio, desidera potersi immediatamente rilassare non appena arrivato in Portogallo. Comprende infatti servizi aggiuntivi rispetto al pacchetto Light che riguardano per esempio l’accoglienza ed i trasfert da e per l’aeroporto, la prenotazione dell’alloggio a carico di Vadovia e… super sconto sul tuo volo!

Per saperne di più, di seguito elenchiamo in maniera completa tutti i servizi compresi all’interno del pacchetto All Inclusive:

  Sconti voli 

Super Sconti sui voli

  

Se scegli il pacchetto All-Inclusive è ancora più conveniente! Se voli con Ryanair, Volotea, Vueling, Easy Jet e TAP Air Portugal, il volo te lo paghiamo noi. A seconda della compagnia con cui sceglierai di volare, ti applicheremo uno sconto sul pacchetto fino a 100 €. I tuoi biglietti saranno scontati dal pacchetto All-Inclusive come segue:

  • Ryanair: – 50,00 €
  • Volotea: – 60,00 €
  • Vueling: – 80,00 €
  • Easy Jet: – 60,00 €
  • TAP: – 100,00 €
Assistenza in aeroporto 

Assistenza all’arrivo

 Transfer 

Servizio di transfer

Una volta arrivato a destinazione, non dovrai preoccuparti di niente in quanto sarai assistito da un membro del nostro staff (italiano o portoghese a seconda della disponibilità) che ti aspetterà per aiutarti con i bagagli.

 

Al tuo arrivo in aeroporto, troverai ad aspettarti un nostro autista che provvederà ad accompagnarti in hotel e ti riaccompagnerà al tuo rientro. Il servizio di transfert è valido solamente per gli spostamenti da e verso gli aeroporti di Faro e Siviglia.

Sistemazione in hotel 

Sistemazione in hotel

 Prenotazione hotel 

Prenotazione alloggio

Il nostro personale qualificato ti aiuterà a sistemarti nell’alloggio in cui soggiornerai nel periodo di disbrigo delle pratiche di defiscalizzazione e si occuperà di interfacciarsi con lo staff della reception per effettuare il check-in, qualora ce ne fosse bisogno.

 

Provvederemo personalmente a prenotare il tuo soggiorno presso una delle tante strutture a cui regolarmente ci affidiamo. Le spese del pernottamento saranno a carico di Vadovia fino ad un massimo di 9 notti. N.B. Abbiamo bisogno della tua presenza qui in Portogallo per una settimana/10 giorni ovvero il tempo necessario per assisterti in tutte le pratiche di trasferimento.

Assistenza Legale 

Assistenza legale

 Guida ed assistenza 

Pratiche di defiscalizzazione

Incluso nel pacchetto All-Inclusive, potrai beneficiare, qualora dovesse servirti, del servizio di Assistenza Legale che nasce dall’idea di voler fornire totale assistenza per mezzo di legali esperti in diritto tributario ed amministrativo, inseriti all’interno dello staff Vadovia, per i clienti che intendono tutelarsi contro atteggiamenti ostativi e/o ritardi causati dalla pubblica amministrazione italiana.

 

Ultimi, ma di certo non per importanza, sono tutti gli adempimenti necessari per ottenere la pensione lorda e che ci occuperemo noi di compiere per te (N.I.F, ricerca e locazione immobile, legalizzazione contratto di locazione con una provvigione pari ad una mensilità – una tantum – del pattuito canone locativo, residenza fiscale, certificato cittadinanza europea, apertura C.C., iscrizione AIRE, trasferimento pensione lorda su C.C. estero, richiesta e rilascio di RNH).

Pensionati italiani in Tunisia

Pensionati italiani in Tunisia

A tutti i pensionati italiani in Tunisia viene offerta la possibilità di godere di importanti vantaggi economici: Tassazione del reddito ridotta. Infatti dal 2007 è entrata in vigore in Tunisia la legge finanziaria n. 85 del 25 dicembre 2006 che prevede una tassazione delle persone…

Assistenza sanitaria in Tunisia

Assistenza sanitaria in Tunisia

Ecco tutto quello che vi serve sapere sull’assistenza sanitaria in Tunisia Curarsi in Tunisia In linea di massima e come regola generale con quello che il S.S.N. italiano chiede di ticket, in Tunisia, con la stessa spesa, si ottiene direttamente la prestazione. Non tutti sanno…

Immatricolazione auto in Tunisia

Immatricolazione auto in Tunisia

Di seguito, potrai trovare tutte le informazioni utili per quanto riguarda l’mmatricolazione auto in Tunisia

Per esportare definitivamente un veicolo all’estero bisogna richiedere al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) la “Cessazione della circolazione per esportazione”.

Il PRA, a seguito della richiesta, rilascia il Certificato di Radiazione.

Con l’esportazione definitiva del veicolo, questo cessa di essere iscritto nel Registro Automobilistico.

La richiesta di esportazione definitiva del veicolo all’estero può essere presentata prima che il veicolo sia trasferito e immatricolato all’estero o in un momento successivo, quando cioè il veicolo è già stato trasferito e immatricolato (con nuove targhe straniere) nel paese estero.

Dal periodo impositivo successivo dalla data del rilascio del Certificato di Radiazione, si interrompe infatti l’obbligo del pagamento della tassa automobilistica (bollo auto).

Se sul veicolo da esportare è iscritto al PRA un provvedimento di fermo amministrativo occorrerà prima cancellare il fermo amministrativo (dopo aver pagato le somme dovute al concessionario dei tributi) e dopo richiedere la “Cessazione della circolazione per esportazione”.

Si consiglia pertanto, prima di fare la pratica, di chiedere una “visura” del veicolo (anche on line), indicandone la targa, per verificare che sul veicolo stesso non ci sia un fermo amministrativo.

Chi può richiedere l’esportazione

La richiesta di “Cessazione della circolazione per esportazione” del veicolo deve essere firmata dall’intestatario del veicolo, dall’erede o dal proprietario che, per qualsiasi motivo, non risulti intestatario al PRA.

Se la richiesta non viene firmata davanti all’impiegato addetto, occorre allegare fotocopia di un documento d’identità/riconoscimento di colui che la firma.

Dove presentare la richiesta

La richiesta va presentata presso uno Sportello Telematico dell’Automobilista (STA), oppure presso il Consolato d’Italia della nazione estera presso cui si esporta il veicolo.

Se si presenta tramite il Consolato d’Italia, il Certificato di Radiazione sarà inviato per posta prioritaria all’indirizzo estero (ove indicato) dell’intestatario del veicolo, oppure all’autorità consolare richiedente.

Modalità di presentazione della richiesta

Le modalità di richiesta di esportazione variano a seconda della destinazione (europea o extra europea) del veicolo, e il momento in cui essa viene presentata (prima o dopo che il veicolo è stato trasportato all’estero e lì immatricolato con nuova targa estera).

Nella tabella sottostante la documentazione necessaria

DestinazioneRichiesta di esportazione PRIMA che il veicolo venga immatricolato all’esteroRichiesta di esportazione DOPO che il veicolo è stato immatricolato all’estero
UE
  • Nota di presentazione
  • Certificato di proprietà (CdP) o Foglio Complementare
  • Carta di circolazione
  • Dichiarazione di esportazione definitiva
  • Targhe
  • Nota di presentazione
  • Copia della Carta circolazione estera o attestazione di avvenuta immatricolazione estera
Extra UE
  • Nota di presentazione
  • Certificato di proprietà (CdP) o Foglio Complementare
  • Carta di circolazione
  • Dichiarazione di esportazione definitiva
  • Targhe
  • Nota di presentazione
  • Copia della Carta circolazione estera o attestazione di avvenuta immatricolazione estera (con traduzione asseverata)

 

Costi (previsti per legge) per la Richiesta di Esportazione

Emolumenti ACI13,50 Euro
Imposta di Bollo29,24 euro (se si utilizza il CdP come nota di presentazione)

oppure

43,86 euro (se si utilizza il modello NP3C come nota di presentazione)

Diritti Motorizzazione9,00 euro (per le sole esportazioni nei Paesi della U.E.) + costo versamento postale (bollettino 1,80 euro)

 

Se ci si rivolge allo STA di una delegazione dell’Automobile Club o di uno studio di consulenza automobilistica (agenzia pratiche auto) oltre ai costi previsti per legge, per la richiesta bisogna aggiungere la tariffa – in regime di libero mercato – del servizio di intermediazione.

Se la pratica viene richiesta tramite il Consolato, occorre aggiungere, agli importi in tabella, anche i costi delle spese postali per l’invio tramite posta prioritaria del Certificato di Radiazione. Tale documento verrà spedito dal PRA all’indirizzo indicato dall’interessato o al Consolato stesso se l’indirizzo dell’interessato non viene comunicato. E’ possibile consultare le tariffe sul sitowww.posteitaliane.it, a questo indirizzo, scegliendo il primo scaglione di prezzo.

Dovrà essere utilizzato un vaglia internazionale intestato all’ufficio provinciale ACI di competenza (in base alla residenza dell’intestatario del veicolo risultante dal Foglio Complementare o dal CdP oppure, in alternativa, un bonifico bancario sul conto di tesoreria dell’Ente (riportando come causale del versamento la dicitura “Italiani all’estero – Radiazione per esportazione”, veicolo targato [targa veicolo]), le cui coordinate sono:

Banca Nazionale del Lavoro Roma, Servizio Tesoreria, Filiale BNL 11 – Via Marsala 6 – cap 00185 ROMA (RM) – ITALY

Conto Corrente n. 200044

Beneficiario: ACI – AUTOMOBILE CLUB D’ITALIA – Via Marsala 8 – 00185 ROMA (RM) – ITALY

Coordinate bancarie in formato BBAN: ABI: 01005, CAB: 03211, CIN: W, Conto n. 200044

Coordinate bancarie in formato IBAN: IT03W0100503211000000200044

Codice swift per i bonifici dall’estero: BNLIITRRXXX

Residenza in Tunisia

Residenza in Tunisia

Dove richiedere la residenza in Tunisia La richiesta di residenza va presentata presso l’Ambasciata d’Italia in Tunisia – Ufficio A.I.R.E. Cosa occorre Modulo domanda Permesso di soggiorno Una bolletta (acqua, elettricità o gas) dalla quale deve essere rilevato l’indirizzo dell’abitazione. Se residence o altra struttura…

Permesso di soggiorno

Permesso di soggiorno

Dove richiederlo La richiesta per il rilascio della carta di soggiorno va presentata presso l’Ufficio di Polizia del settore di residenza. Cosa occorre Modulo domanda Fotografie formato tessera n. 4 Attestazione bancaria di titolarità conto corrente tunisino (viene riportato anche l’importo del fondo – 1.000…

Aprire un conto corrente in Tunisia

Aprire un conto corrente in Tunisia

Ecco come fare per aprire un conto corrente in Tunisia

Apertura

Gli stranieri (persone fisiche) possono accedere soltanto a due tipi di conto corrente:

Se straniero residente

Conto speciale in valuta o in dinari convertibili

L’apertura di un c/c “Straniero Convertibile Speciale” può essere richiesta presso un qualunque istituto bancario.

Per l’apertura del Conto Corrente tunisino (nel caso di un residente) occorre:

  • Passaporto
  • Permesso di soggiorno definitivo

Se straniero non residente

Conto straniero in valuta o dinari convertibili

L’apertura di un c/c “Straniero Convertibile Ordinario” può essere richiesta presso un qualunque istituto bancario.

Per l’apertura del Conto Corrente tunisino (nel caso di un non residente) occorre:

  • Passaporto

L’apertura del c/c può essere eseguita anche con il solo rilascio dell’IBAN, senza alcun versamento di denaro.

Versamenti

Il Conto potrà essere alimentato solo con valuta proveniente dall’estero tramite:

  • Bonifico internazionale (pensione o trasferimenti da conto italiano)
  • Denaro contante importato con attestazione doganale.
  • Bonifico ordinario da altro conto tunisino Straniero Convertibile (Etranger convertible)

L’importo viene accreditato secondo il tasso di cambio corrente con detrazione delle spese.

Prelievi

(per i titolari di un conto corrente tunisino)

In Tunisia è possibile prelevare:

  • presso lo sportello della Banca;
  • con carta di debito (bancomat) o di credito presso i numerosi sportelli automatici (Bancomat) e POS Commerciali (distributori di benzina e negozi) su tutto il territorio tunisino;
  • con bonifico ordinario.

All’estero è possibile prelevare:

  • con carta internazionale Mastercard presso gli sportelli automatici (Bancomat) italiani;
  • con bonifico internazionale disposto (anche con comunicazione postale) presso la banca Tunisina con accredito su conto Italiano. L’importo viene addebitato secondo il tasso di cambio corrente più le spese di commissione, (il “pizzo” del 20% da parte dello stato italiano per il momento non viene applicato).

Nota: Tutte le operazioni di versamento e di prelievo locale o internazionale, in pratica, vengono eseguite con valuta europea anche se in Tunisia la moneta viene conteggiata ed erogata in Dinari.

Prelievi con carte italiane
Tutti gli sportelli automatici ATM (Bancomat) e i POS commerciali accettano le carte italiane senza problemi.
Spese Commissione

  • POSTAMAT: commissione fissa su prelievo € 2,58) Prelievo max 500 Dinari
  • POSTAPAY: commissione fissa su prelievo € 5.00) Prelievo max 500 Dinari
  • BANCOMAT: commissione fissa su prelievo € 5,00) Prelievo max 500 Dinari
  • CARTE DI CREDITO (Visa – Visa Electron – Mastercard etc.): commissione in funzione dell’importo prelevato ma con costi (come in Italia) relativamente elevati.

ATTENZIONE: per le carte di debito (BANCOMAT) informarsi con la propria Banca sulla validità all’estero.

Prelievi con carte tunisine
Tutti gli sportelli automatici ATM (Bancomat) e i POS Commerciali.

Spese Commissione

  • ATM stessa Banca 0 Tdn
  • ATM altra Banca 1,200 Tdn (€ 0,60)
Featured Video Play Icon

Rosario Fazio, CEO del Gruppo Vado Via su ‘Mi Manda Rai 3’

Nuovi voli per Faro dall’aeroporto di Verona

Nuovi voli per Faro dall’aeroporto di Verona

Novità per chi intende trasferirsi in Portogallo: Vadovia, società nata per assistere i pensionati che intendono trasferire la residenza all’estero, è lieta di darvi una buona notizia: sono in partenza nuovi voli per Faro dall’estate 2018, che sarà possibile raggiungere dall’aeroporto di Verona con volo diretto.…

Irs, modifiche allo statuto RNH. Pagheranno i pensionati?

Irs, modifiche allo statuto RNH. Pagheranno i pensionati?

Da qualche giorno, sul web, rimbalzano notizie – più o meno attendibili – o meglio, più o meno autorevoli, circa l’eventualità di inserire, nella prossima manovra finanziaria portoghese, un’imposta sul reddito a carico dei Residenti non Abituali (RNH). Cosa è successo? Il Portogallo è stato…

Convenzione tra Stati: Italia Bulgaria

Convenzione tra Stati tra Italia e Bulgaria

bulgaria-it

Convenzione sanitaria con clinica privata

Convenzione sanitaria con clinica privata

Convenzione sanitaria con clinica privata        

Italiani che hanno scelto di trasferirsi all’estero Bulgaria

Italiani che hanno scelto di trasferirsi all’estero Bulgaria

Italiani che hanno scelto di trasferirsi all’estero Bulgaria Gianni a 62 anni si è trasferito all’estero ha scelto di vivere a Sofia  Parlaci un po’ della tua vita prima di trasferirti all’estero Un pensionato, che si annoiava a vivere in Italia, in primis in quanto…

Italiani che hanno scelto di vivere all’estero Bulgaria “max”

Italiani che hanno scelto di vivere all’estero Bulgaria “max”

Italiani che hanno scelto di vivere all’estero .

Max si è trasferito a vivere in Bulgaria.

 

Parlaci un po’ della tua vita prima di trasferirti all’estero:

dal governo Monti in poi, sono stato costretto a lottare per mantenere il tenore di vita raggiunto con oltre 40 anni di duro lavoro, senza riuscirci, infatti le patrimoniali su casa e risparmi sono aumentate del 400/500%, l’iva è passata dal 20% al 22%, la tassa spazzatura del 52%, la pensione è stata ridotta per via del combinato disposto tra mancate indicizzazioni  e incremento delle addizionali irpef. Per tali motivi nel 2013 accettai di lavorare come professionista con partita iva, l’anno fiscale mi è costato ca. il 60% tra irpef, patrimoniali, contributi abbligatori alla cassa previdenza e commercialista…..Fui quindi costretto a smettere e chiudere la p. iva.

Perché hai deciso di trasferirti all’estero e perché proprio la Bulgaria?

Il costo della vita è..umano per un pensionato italiano, i servizi commerciali, perlomeno a Sofia sono aperti 7 gg. Su 7. Ricordo che in Italia c’erano polemiche sull’apertura domenicale dei centri commerciali e gli stessi applicavano CCNL ai dipendenti superati nel resto del mondo da almeno 50 anni. Pensate che il CCNL commercio applicato negli esercizi commerciali, quindi servizi deputati per definizione a garantire l’approvvigionamento 7 g su 7 ai cittadini,  ancora prevede magg.ni domenicali, ancorchè nell’arco della settimana le turnazioni non si sforano l’orario contrattuale e garantiscono 2 gg di riposo,  del 30%…quindi un aggravio per i consumatori non marginale!!!!!!!! In Italia la legislazione punisce il merito e privilegia gli evasori: infatti  se dichiari fino a € 7,500,00 sei esentato dal pagare imposte, mentre se produci molto di più e lo dichiari, perdi qualsiasi beneficio, anche in sanità, e paga in modo più che proporzionale le tasse!!!! Quindi un sistema che induce per sua natura all’evasione!!!! In Bulgaria il sistema fiscale è uguale per tutti ed è talmente uguale che la tassa è piatta, l’aliquota uguale per tutti al 10%.

Cosa pensano le persone più care che hai lasciato in Italia della tua scelta?

Molti si sono già trasferiti all’estero, molti ci stanno pensando….alcuni risultano accoppiati e quindi il loro centro relazioni affettive più difficilmente potrà essere spostato.

Conoscevi già il Paese dove ti sei trasferito? E la lingua? Come hai risolto il problema?

A scuola ho studiato tedesco, che in Europa è un must, mentre per molti anni ho lavorato per una nota compagnia americana. L’unico problema è con la popolazione matura over 60 che parla solo russo…

Quali sono le differenze che hai notato maggiormente tra gli italiani ed i bulgari?

 In Bulgaria c’è un maggior controllo da parte dei cittadini sui denari pubblici e su come vengono spesi. Sarebbe inconcepibile versare imposte per soccorrere imprese incapaci di stare sul mercato pagandogli ammortizzatori del tipo cassa integrazione guadagni…sarebbe uno spreco iniqui non accettabile dal popolo bulgaro.

Cosa ti manca di più dell’Italia?

Il clima …in inverno.

Cosa vorresti che cambiasse in Italia per valutare un tuo possibile rientro?

I politici…dovrebbero smettere di fare continue campagne elettorali addossando il costo della popolarità su risorse sottratte ai cittadini, mentre sono del tutto incapaci di assolvere i compiti dati loro dalla BCE nell’agosto del 2011, tra cui figurava la richiesta di taglio drastico del costo del pubblico impiego, delle province e delle partecipate in perdita.

Consiglieresti ad altri italiani di trasferirsi in Bulgaria?

Certo!

Dai un voto da 1 a 10 alla qualità della vita raggiunta oggi in Bulgaria e a quella che conducevi ieri in Italia. Se vuoi spiega anche perché.

Fino al 2011 la mia qualità di vita era al 7, poi sono andato in pensione nel 2012 è arrivato il Governo Monti, poi Letta poi Renzi , oggi la mia qualità di vita è al 4. In Bulgaria sono al 7.

Grazie Max ti auguriamo di vivere in Bulgaria felicemente!

Lo Staff. di vadovia.it

Cinque buoni motivi per investire in Bulgaria !!!

Cinque buoni motivi per investire in Bulgaria !!!

Cinque buoni motivi per investire in Bulgaria !!!   La parola d’ordine per ogni azienda in tempi difficili come quelli che stiamo attraversando è risparmiare!!! Per farlo non è necessario ridurre la qualità del prodotto o il numero dei dipendenti, si può ricorrere alla tanto…

Italiani che hanno scelto di vivere allestero Bulgaria

Italiani che hanno scelto di vivere allestero Bulgaria

Italiani che hanno scelto di vivere all’estero Bulgaria : le loro storie.     Parlaci un po’ della tua vita prima di trasferirti all’estero Italiani che hanno scelto di vivere all’estero Bulgaria: Facendo un bilancio della mia vita professionale mi ritengo una persona fortunata, anche…

italiani che vivono in portogallo

italiani che vivono in portogallo

Intervista Luigi e Lorena italiani che vivono in portogallo “vadovia.it”

 

Luigi e Lorena dopo una vita passata in Italia non hanno avuto dubbi! Hanno venduto casa, fatto i
bagagli e con Terry il loro fedele amico a 4 zampe, hanno deciso di trasferirsi in Portogallo. Hanno raccontato per voi la loro storia a vadovia.it

 

luigi and lorena portogallo intervista 2016Parlaci un po’ della tua vita prima di trasferirti all’estero???

 
Sono di Pavia. Ho lavorato una vita come impiegato in una multinazionale che si occupa di logistica. Dal 1 agosto 2015 sono in pensione.

Perché hai deciso di trasferirti all’estero e perché proprio in Portogallo ???

Giá da qualche anno, con mia moglie, avevamo deciso, che arrivata la pensione ci saremmo trasferiti in un luogo caldo tutto l’anno, o comunque con un clima mite. Pavia è bella ma il clima non è certamente invitante, e la situazione in Italia fra tasse, criminalitá, corruzione ecc., non invita certo a restare. Eravamo orientati verso la Tunisia, la conoscevo un pó essendoci stato diverse volte in vacanza. Abbiamo contattato l’agenzia di Rosario Fazio, ma dopo gli attentati ed in particolare quello di Sousse, mia moglie si è presa paura e non si è fatto piú nulla. È stato lo stesso Rosario a darci l’alternativa Portogallo.

Cosa pensano le persone più care che avete lasciato in Italia della vostra scelta?

All’ apparenza contente per noi….. anche se con un pó di invidia (qualcuno lo ha anche ammesso)

Conoscevi già il Paese dove ti sei trasferito??? E la lingua??? Come hai risolto il problema?

No, non conoscevo il Portogallo, con la lingua non ci sono grossi problemi, è difficile, peró i Portoghesi sono molto gentili e disponibili, per quanto riguarda l’aspetto burocratico…. c’è Rosario.

 

Quali sono le differenze che hai notato maggiormente tra gli italiani e i portoghesi?

Non so se i Portoghesi sono tutti cosí, oppure è stata solo fortuna, ma in questo breve periodo in cui vivo in Portogallo, ho avuto modo di frequentare diversi ristoranti, bar ecc., mai avuto sorprese, si paga sempre il giusto, la qualitá è ottima e sopratutto la cortesia, al contrarioluigi and lorena portogallo intervista 1 2016 dell’Italia dove in alcuni posti non esitano ad approfittarsi dei turisti.  Ci sarebbe molto da raccontare sulla differenza tra gli italiani e i portoghesi, ovviamente tutto a favore dei portoghesi, un esempio: il tecnico della tv è venuto ad installarmi il decoder di domenica pomeriggio, un caffè, due chiacchere (in tre lingue italiano, francese e portoghese), come se fossimo vecchi amici….. in Italia ????

Cosa ti manca di più dell’Italia???

Per il momento niente, tranne forse qualche amico piú caro

Vivendo all’estero  come è cambiata la tua vita ???

Considerato il poco tempo, non è facile fare paragoni, sicuramente sono molto piú sereno

Parlaci un po’ del Paese in cui vivi !!!

Il paese in cui vivo si chiama Olhão, cittadina del sud dell’Algarve che si affaccia sulla laguna. Ha un pittoresco centro storico (sui campanili nidificano le cicogne) dove fare piacevoli passeggiate tra i negozi e le caratteristiche casette dei pescatori bianche con le facciate rivestite di maioliche e deliziosi terrazzi. Sul lungomare giardini molto curati, tanti bar e ristoranti dove si puó mangiare o bere un drink di fronte alla laguna, nonché un grande mercato del pesce, sempre fresco e a buon prezzo, dove facciamo la spesa regolarmente. Naturalmente ci sono anche tutti i servizi che offre una moderna cittá.

Torneresti in Italia???

Attualmente non prevedo di tornare.

Cosa vorresti che cambiasse in Italia per valutare un tuo possibile rientro?

Sono troppe le cose che dovrebbero cambiare.

Consiglieresti ad altre persone di trasferirsi in Portogallo ???

Assolutamente si

Dai un voto da 1 a 10 alla qualità di vita raggiunta oggi in Portogallo e a quella che conducevi ieri in Italia. Se vuoi spiega anche perché.

È difficile dare un voto. È trascorso troppo poco tempo e, soprattutto, non ho avuto modo di valutare la vita da pensionato in Italia, posso solo ipotizzare su come sarebbe stata e quindi attribuire un 6 all’Italia e un 10 al Portogallo.

 

Luigi e Lorena si sono trasferiti in Portogallo

Movimento Italiani pensionati estero

Movimento Italiani pensionati estero

Movimento Italiani pensionati estero   Tito, l’Italia e la Bulgaria!!! Come già detto in altri articoli, la Bulgaria di oggi è un Paese estremamente moderno e competitivo con margini di crescita importanti che offre buone opportunità di investimento e terreno fertile per imprenditori. Ma la…

Come trasferire la pensione all’estero.

Come trasferire la pensione all’estero.

Come trasferire la pensione all’estero.   Come trasferire la pensione all’estero ? questa domanda ci viene rivolta spessissimo, ma non è quel che realmente vuol sapere il nostro interlocutore. Infatti trasferire la propria pensione all’estero è facilissimo! Basta aprire un conto corrente in una qualsiasi…

Assicurazione sanitaria portogallo

Assicurazione sanitaria portogallo

Assicurazione sanitaria portogallo

 

Victoria

Carta sanitaria

E’facile e semplice risparmiare

Con la salute non si scherza ma si risparmia!

Scopra la carta sanitaria  Victoria e si assicuri cure mediche specializzate, con significativi sconti in cliniche e ospedali privati.

Semplice e senza indagini cliniche.

Risparmi in tutto, anche  nelle spese sanitarie!

 

3 PIANI DI SALUTE A SUA SCELTA, A PERTIRE DA 5€ AL MESE

La carta sanitaria Victoria è composta da tre piani che coprono le sue diverse esigenze. Scelga quello che fa per lei e si garantisca un servizio sanitario di qualità senza pesare nel suo portafoglio.

 

PIANO IGENE E PREVENZIONE ORALE ( 5€ AL MESE)

  • Sconto nelle spese dentistiche nelle cliniche convenzionate
  • Sono compresi 19 interventi medici completamente gratuiti e senza limite di utilizzazzione ( visita, visita urgente, radiografia, estrazioni,ecc…)
  • Acesso alla rete “Star bene”, la sua carta le permette anche di usufruire, nelle cliniche e ospedali convenzionati, di sconti in spa, medicina alternativa,ecc…
  • Senza limite di età ne per l’adesione ne per la permanenza

 

PIANO BASE ( 6.65 al  mese)

  • Sconti nelle spese di ricovero, visite mediche, terapie ed esami nelle cliniche e ospedali convenzionati
  • Sconti anche nelle spese relazionate al parto e le spese dentistiche , nelle cliniche e ospadali convenzionati.
  • Include anche:
  • Visita medica a domicilio ( 35€ per visita)
  • Infermiere a domicilio ( 5€ per prestazione)
  • Ambulanza (servizio gratis e illimitato)
  • Informazioni mediche telefoniche
  • Seconda opinione medica internazionale
  • Sussidio giornaliero di 50€ in caso di ricovero, a partire dal 3°giorno di ricovero fino a 180 giorni
  • Senza limite di età per l’adesione e la permanenza

 

 

In più è possibile richiedere il rimborso di 3 visite mediche l’anno a soli 15€

PIANO BASE +RICOVERO ( 55€ AL MESE)

 

  • Garantisce i benefici del piano base più un capitale di 25000€ l’anno per persona per ricovero
  • Il piano base + ricovero permette di scegliere tra una franchiggia del 10% o 2500€ in caso di ricovero
  • È possibile aderire fino ai 64 anni e senza limite di permanenza

 

VANTAGGI CHE FANNO LA DIFFERENZA

  • Sconti nelle cliniche ed ospedali convenzionati senza limiti di utilizzo e senza periodi di carenza
  • Senza indagini sanitarie
  • Senza spese di rateizzazione
  • Servizio gratuito di prenotazione visite

 

ADERISCA SUBITO,SENZA PROBLEMI

  • In qualsiasi agenzia Victoria
  • Attraverso il suo agente

 

Carta sanitaria Victoria, facile da usare,facile risparmiare!

Assicurazione sanitaria portogallo

Vivere a Olhão

Vivere a Olhão

Le isole e le vaste spiagge dove i corpi si abbronzano, la Ria Formosa con le sue acque tranquille, paradiso per gli amanti della natura, nel fondo il puntinato bianco delle case: attrattive di Olhão e del suo Comune, spazio fatto di sole, di vita…

<div align="center"><font size="+3">Storia del Portogallo</font></div>

Storia del Portogallo

Sei curioso di scoprire la storia del Portogallo? Prosegui nella lettura per conoscere gli avvenimenti passati che hanno fatto di questo Paese una terra di meravigliosa cultura e folklore. I primi insediamenti umani di quello che oggi è conosciuto con il nome di Portogallo sono…

<div align="center"><font size="+3">Geografia del Portogallo</font></div>

Geografia del Portogallo

Scopriamo insieme la geografia del Portogallo, Paese dall’enorme afflusso turistico e dalle bellezze naturali mozzafiato.

Il Portogallo confina ad ovest ed a sud con l’oceano Atlantico, ed è bagnato da circa 1.793 km di coste, ad est e nord con la Spagna, ed oltre che per i confini geografici, i due Paesi sono uniti da legami culturali e storici.

Il Portogallo è la nazione più occidentale d’Europa ed assieme agli arcipelaghi delle Azzorre e Madeira raggiunge una superficie di 92.391 km2.
Il fiume Tago divide il Paese in due zone geograficamente ben diverse. A Nord, il paesaggio presenta una serie di altipiani divisi da verdi valli. Più scoscesa la regione che cinge il fiume Douro, dove troviamo anche il Malhão de Estrela, con i suoi 1.991 metri che è la cima più alta del Portogallo continentale superata solo dal vulcano Pico, nelle Azzorre, alto ben 2.345 metri.

A Sud del Tago, vaste pianure dominano il paesaggio e sono interrotte solo dalla Sierra di San Mamede, famosa per le sue grotte. Gli arcipelaghi delle Azzorre e di Madeira hanno tutt’altra fisionomia. Entrambe di origine vulcanica offrono scorci di grande bellezza e scogliere di grande rilievo, fra tutte quella di capo Girão, sull’isola di Madeira, con i suoi 560 metri, è tra le più alte del mondo.

Costo della vita in Portogallo

Costo della vita in Portogallo

Quanto costa vivere in Portogallo? In questo articolo proveremo a darvi una visione più ampia possibile del costo della vita in Portogallo, nello specifico dei costi relativi a beni di consumo, di prima necessità e servizi disponibili. Per non trarre in inganno il lettore và…

costo della vita in tunisia

costo della vita in tunisia

[title]costo della vita in tunisia[/title] 1)    Quanto costa vivere in Tunisia!!! Quanto costa vivere in Tunisia? E ancora.Quanto costa trasferirsi in Tunisia? Domande molto frequenti.In questo articolo vedremo di dare una risposta esauriente ad entrambe i quesiti. Cominciamo con la prima domanda.Quanto costa vivere in…

Business In Tunisia

Business In Tunisia

investire in tunisia per italiani :

FARE IMPRESA IN TUNISIA

  • INVESTIRE ED OPERARE IN TUNISIA (2012) da Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane “investire in tunisia”

  • IL SISTEMA BANCARIO (2009)

  • GUIDA AGLI INVESTIMENTI (2007) da www.to.camcom.it/tunisia

IMPRESE ITALIANE OPERANTI IN TUNISIA

Il numero complessivo delle imprese italiane registrato dalle autorità tunisine è di oltre 700 con più di 55.000 addetti.

532 imprese contano più di 10 dipendenti per un totale di 54.000 dipendenti

168 imprese con meno di 10 dipendenti per un totale di 1.000 dipendenti operanti tutte nell’ agricoltura

  • 27 imprese hanno 10 dipendenti,

  • 216 tra 10 e 50,

  • 120 tra 50 e 100,

  • 84 tra 100 e 200,

  • 40 fra tra 200 e 1.000

  • 5 con più di 1.000 dipendenti.

Per quanto riguarda i settori merceologici:

  • 36 nel settore agroalimentare,

  • 28 nel settore chimica

  • 23 nel settore dei materiali da costruzione

  • 9 nel settore del legno e dell’arredamento

  • 53 nel settore meccanico e metallurgico

  • 54 nel settore elettrico ed elettronico

  • 227 nel settore del tessile e abbigliamento

  • 83 nel settore del cuoio e delle calzature

Le cifre ufficiali si discostano per difetto, e di molto, dalla realtà a causa del diffuso fenomeno dei lavoratori non dichiarati.

Il fenomeno è favorito dalla richiesta degli stessi lavoratori ed è tollerato dalle autorità.

investire in tunisia per italiani

Convenzione di non doppia imposizione tra Italia e Portogallo

Convenzione di non doppia imposizione tra Italia e Portogallo

Publichiamo la versione integrale della convenzione di non doppia imposizione tra Italia e Portogallo. I punti salienti sono riportati all’articolo 1-2-18 e 19. Convenzione tra Italia e Portogallo per la non doppia imposizione:  

trasferire la pensione all’estero

trasferire la pensione all’estero

trasferire la pensione all’estero Perché trasferire la pensione alľestero ?A dire il vero la domanda dovrebbe essere:COME TRASFERIRE LA PENSIONE ALĽESTERO.???Infatti i motivi per trasferire la vostra pensione alľestero sono veramente tanti.Vediamo di analizzare i più importanti.In Italia le aliquote relative alľ IRPEF sulla vostra…

Vivere in Tunisia in sicurezza numeri emergenza e contatti

Vivere in Tunisia in sicurezza numeri emergenza e contatti

emergenza in tunisia “sicurezza numeri emergenza e contatti” :

violazione dei diritti fondamentali dei connazionali

limitazione o privazione della loro libertà personale

incidenti emergenza in tunisia

– reale pericolo di vita

– furto di passaporto e soldi

– mancanza di mezzi di sostentamento

– rimpatrio sanitario urgente

– decesso di connazionale

la Sezione Consolare è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 08:00 alle ore 13:30 e dalle ore 14:00 alle ore 18.00.

Al di fuori di detto orario:

è operativo:

dal lunedì al venerdì dalle 18:00 alle 22:00

sabato e domenica dalle 08:00 alle 22:00

un numero di emergenza ad esclusivo uso dei connazionali in difficoltà, a cui risponde un funzionario di turno, reperibile telefonicamente al n. 98 301 496.

Il servizio è riservato unicamente per i casi di emergenza.

Da non utilizzare assolutamente per informazioni relative ai servizi consolari.

Per tali informazioni rivolgersi alla Cancelleria Consolare durante gli orari di apertura al pubblico sopra indicati.

per ulteriori informazioni www.vadovia.it/contact

Ambasciata d’Italia

Indirizzo:

3, rue de Russie

1000-TUNISI

(In fondo all’Avenue Abib Bourghiba vicino ambasciata Francese)

Tel.: +216 71321811
Fax: +216 71324155

 

SOLO PER EMERGENZA
Cell. +216 98301496

Contatti E-mail:

Ambasciata

ambitalia.tunisi@esteri.it

Ufficio Notarile notarile.tunisi@esteri.it

Ufficio Assistenza assistenza.tunisi@esteri.it

Ufficio Passaporti passaporti.tunisi@esteri.it

Ufficio A I R E aire.tunisi@esteri.it

Ufficio Stato Civile stato.civile@esteri.it /statocivile1.tunisi@esteri.it

Ufficio legalizzazioni legalizza.tunisi@esteri.it

legalizzazioni Diplomileg.studio.tunisi@esteri.it

Trasferirsi in Tunisia

Di seguito vi spieghiamo perchè è vantaggioso trasferirsi in Tunisia e ne elenchiamo i vantaggi in termini fiscali per avere una tassazione della pensione pari (quasi) a zero. Tassazione del reddito ridotta. Infatti dal 2007 è entrata in vigore in Tunisia la legge finanziaria n.…

Convenzione tra Italia e tunisia non doppia imposizione

Convenzione tra Italia e tunisia non doppia imposizione

Convenzione tra Italia e tunisia non doppia imposizione : Di seguito publichiamo in versione integrale la convenzione tra Italia e Tunisia per la non doppia imposizione.Per chi volesse leggerla tutta, in realta i punti che interessano maggiormente sono l’articolo 1,2,e 18 che vi riportiamo di…

situazione della sicurezza in Tunisia

situazione della sicurezza in Tunisia

situazione della sicurezza in Tunisia

La tunisia é stata per anni il Paese islamico più tollerante e sicuro per i visitatori occidentali.Proprio per questo motivo é stata presa di mira da quanti,,volendo far sprofondare il mondo islamico in un passato ormai remoto, non hanno altri mezzi a loro disposizione se non la violenza.Purtroppo per loro il tentativo é fallito miseramente,anzi ha ottenuto l’effetto contrario,il Paese ha reagito con vigore spazzando via sacche estremiste ancora attive e per di più ottenendo l’appoggio e l’aiuto internazionale da molti Paesi occidentali, stati uniti compresi.Oggi la sicurezza nel Paese é garantita da uno spiegamento di forze in tutti i punti nevralgici,incluso hotel, casinò,chiese cattoliche ristoranti etc. Insomma tutto quello che é successo ha fatto si che il livello di sicurezza in Tunisia venisse elevato in maniera grandiosa ed ha cosi raggiunto livelli eccellenti.old-age 2015

La presenza della Guardia Nazionale (Polizia) si avverte, massiccia e imponente, appena si arriva in Tunisia in particolar modo dopo i recenti eventi terroristici L’ attività svolta su tutto il territorio nazionale è rivolta principalmente al controllo del territorio e ad assicurare sicurezza alle persone. I controlli ai veicoli e ai passeggeri, molto frequenti, si concludono sempre con il benvenuto e l’augurio di buon viaggio.

la situazione della sicurezza in Tunisia è superiore a quella percepita in Italia(non ci vuole molto)i rischi sono molto ridotti.Anche Le banche, non presentano sistemi di difesa e risultano prive di guardie armate, tornelli blindati, rilevatori di metallo e vetri protettivi per i dipendenti,le rapine sono praticamente sconosciute

Sono comunque consigliate le normali norme di prudenza in particolare nelle ore notturne  in zone periferiche (Come in Italia).