Italiani che hanno scelto di vivere all’estero Bulgaria

Italiani che hanno scelto di vivere all’estero.

Emilio Magnani si è trasferito a vivere in Bulgaria a Burgas.

Ciao Emilio, parlaci un po’ di te! Cosa facevi nella tua “prima vita”? Sei contento di vivere all’estero?

Mi chiamo Emilio Magnani da un anno vivo all’estero nella città diEmilio Magnani pensionato in Bulgaria a Burgas  2016

Burgas quartiere Meden Rudnik, sono molto soddisfatto della scelta

fatta di trasferirmi in Bulgaria in questa bella città sulle rive del Mar Nero.

Ma andiamo per ordine, sono nato a Reggio Emilia dove ho passato gran

parte della mia vita frequentando le varie scuole dell’obbligo e poi

diplomandomi come segretario d’azienda, ho frequentato per 4 anni la

scuola interpreti nella mia città dove ho studiato la lingua russa. Ho

poi lavorato per 34 anni in un importante azienda di cucine componibili

con mansione di magazziniere e per altri 7 anni in una multinazionale

della chimica come contractor con mansione di receptionist visto che

parlo svariate lingue: russo, polacco, ungherese, bulgaro, francese ebulga 2016

inglese.

Quando e perché ha deciso di lasciare l’Italia per trasferirsi in Bulgaria?

Dal 1 dicembre 2012 sono pensionato e da allora è cominciata a

crescere dentro di me la voglia di lasciare l’Italia dove ormai è

molto difficile vivere mantenendo la famiglia con una pensione media, ma

sono stato frenato dal fatto che mia figlia frequentava il liceo e non

potevo certamente lasciarla sola nel Bel Paese, ma dal 2014 si è

trasferita a Milano per frequentare l’università ed allora ho preso la

palla al balzo, ho fatto le valigie e sono partito destinazione Bulgaria.

Burgas città che avevo già visitato in gioventù.

Come hai fatto ad inserirti nel nuovo contesto?

L’impatto con la città è stato immediatamente positivo: bel luogo,

mare bellissimo, gente ospitale. Ho espletato le

formalità burocratiche: apertura conto in banca, ricerca appartamento,

carta d’identità, iscrizione all’AIRE, al fisco bulgaro ed altre numerose incombenze, che ovviamente non sarei riuscito a fare senza conoscere la linguavéliko tarnovo bulga 2016

Sono poi ritornato in Italia per un breve periodo per comunicare

all’INPS e all’USL il mio nuovo domicilio e conto, ho preso il primo

aereo ed eccomi di nuovo qui.

L’impatto con la nuova realtà, per me è stato abbastanza semplice

visto che parlo molto bene la lingua, in poco tempo ho conosciuto

tante persone con cui condivido il mio tempo libero che è tanto, ci si

incontra al mattino in bar a bere 1 caffè e parlare del più e del

meno, alla sera, molto più frequentemente che in Italia, si va in

ristorante a gustare le prelibatezze del posto.

Come passo le mie giornate?bulga comploanno 2016

Durante l’inverno la vita è normale spesa, incontri con amici

passeggiate lungo la spiaggia se il tempo lo consente. L’estate qui è

meravigliosa, la città si riempie di turisti provenienti da tutta

L’Europa si va in spiaggia tutti i giorni, ristorantini, gite nelle

località vicine: Slanchev Briag (Sunny Beach) l’ Ibiza del Mar Nero, località da visitare sia da chi ha già deciso di venire a

Vivere in Bulgaria sia da chi viene per un semplice Giro Esplorativo, è ricca di hotel bellissimi e di locali aperti giorno e

notte, Nesebar città protette dall’UNESCO ricca di storia dai Traci ai

Romani ai Bizantini assolutamente da vedere, Sozopol antica città conSozopol 2016

il suo centro pittoresco e tutta la costa sud per chi vuole passare una

vacanza tutto relax.

Io consiglio vivamente ai miei connazionali di venire in questo bel

Paese, oltre al mare la Bulgaria offre un’infinità di attrazioni

turistiche: la montagna, per chi ama lo sci ci sono molti luoghi di

villeggiatura, primo fra tutti Bansko, dove si svolgono gare di coppa

del mondo, ma anche posti meno noti come Pamporovo, Vitosha(nei pressi

della capitale), le terme, prime fra tutte quelle di Velingrad, splendida

cittadina, ma in tutta la Bulgaria ci sono un’infinità di Spa. Abulgaria-burgas 2016

 

Burgas e nelle vicinanze ce ne sono 3, per chi ama un turismo tutto

cultura propongo Sofia, capitale ed antica città romana (Serdika), Plovdiv

con il suo centro storico ricco di palazzi , Veliko Tarnovo antica

capitale protetta dall’UNESCO unica per la sua posizione e la sua

architettura, poi una moltitudine di altri luoghi tutti molto

interessanti e belli. Io definisco la Bulgaria una piccola Italia, qui

come da noi, ci sono luoghi per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Ma la Bulgaria è anche una nazione che si presta ad offrire

a tutti i pensionati italiani che hanno difficoltà ad arrivare a

fine mese condizioni di vita migliori. Oltre alle bellezze dei posti, qui la vita è molto meno

cara che in Italia, con 800 € può vivere in Bulgaria una famiglia di due persone e

condurre una vita dignitosa permettendosi piccoli svaghi come uscite in

ristorante, gite nei luoghi menzionati sopra ecc. ecc.

Molti italiani sono frenati nel venire perché pensano che sia moltobulgaria sofia 2016

difficile l’impatto con la lingua che essendo slava presenta molte

differenze con la nostra prima fra tutte la scrittura che è cirillica.

Niente di più errato, nella vita di tutti i giorni non comporta

difficoltà, in tutti i negozi ogni articolo porta il prezzo quindi per

gli acquisti alimentari, abbigliamento ecc. tutto facile, nei

ristoranti spesso il menu e accompagnato dalla foto e dal prezzo del

piatto che vogliamo scegliere, quindi dove sono le difficoltà?

Le uniche occasioni di aiuto di un interprete sono le prime formalità

burocratiche, visto che negli uffici raramente parlano lingue

straniere e una volta stabiliti qui in caso di visita medica tipobulgaria

dentista o altre cure tipo oculistica, medico di fiducia ecc. ecc.

In una parola io consiglio a chi ha difficoltà nel nostro paese di

venire a vedere come è la vita qui, i posti, i costi e tutto il resto,

io, mi ripeto, sono felicissimo della scelta fatta lo scorso anno di trasferirmi a vivere in Bulgaria e

non ho nessuna intenzione di tornare indietro, la mia vita futura la

vedo qui nel mio nuovo quartiere, in questo bel luogo con i miei nuovi

amici.

Emilio Magnani.

Grazie Emilio per averci rilasciato questa testimonianza, ti auguriamo di vivere in Bpensionato in Bulgaria a Burgas 5  2016ulgaria serenamente.

Staff.Vadovia.it

Commenti

comment



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *